Benvenuto/a nel sito della scrittrice Giovanna Albi.

"Il tempo ritrovato è di gran lunga più piacevole di quello perso" (Cit. di Giovanna Albi)

mercoledì 28 agosto 2013

Recensione al testo "Scoprire la paura"di Chiara Franci Edizione Psiconline 2013

Il testo di Chiara Franci, in uno stile fluido, accattivante, rassicurante,punta dritto al cuore di un problema che ci può colpire a qualsiasi età : la paura con tutti i connotati e i risvolti psicologici che mette in moto. La paura è una manifestazione del nostro inconscio che ci può attaccare con virulenza e smantellare le nostre consuetudini e il nostro abituale ritmo di vita quotidiano.
E' un sentimento forte che può attraversare l'interezza del nostro Essere e porre il luce le nostre fragilità, può indurre ad autentiche crisi di panico e sconvolgere alla radice la nostra esistenza.
Il manualetto della Franci e un'utile guida a chiunque sia attanagliato da questo sentimento, certa che solo la consapevolezza può guarire vivendo la senzazione emotiva senza reprimerla, perché è proprio la repressione di essa che ingerera la paura stessa in un circolo vizioso.
Solo la conoscenza, il linguaggio, la partecitazione attiva libera da questa empasse che può essere bloccante; sboccare i meccanismi inconsci che la guidano equivale a rendersi parte attiva del conflitto che si agita sotto la paura si dà prendere consapevolezza della propria grandezza, grandezza che finisce per sconfiggere il nostro nemico rendendolo un alleato.
"Anche quando ci sembra di essere sicure vittime di un nemico spietato siamo in grado di manifestare grandi reazioni solo se siamo capaci di non sottovalutarci!"La paura , quindi non va fuggita, ma affrontata con determinazione, facendola parlare, solo così il mostro che ci abita se la darà a gambe levate. La paura può essere determinante per l'evoluzione della propria personalità quando questa viene integrata e non bloccata.Vivere vivere e ancora vivere la paura porta al benessere e una fonte di felicità si apre all'orizzonte, facendo fluire nuovamente la vita.
Chiara Franci ,da vera esperta della psicologia,passa in rassegna punto per punto le motivazioni della paura e i meccanismi che innesca ed in uno stile, anche di grande passione, entra dentro questa realtà dandogli voce e rendendola in forma drammatica ( nel senso etimologico). Attraverso l'agile testo ci si trova a colloquiare con le paure ancestrali, ritornando a sorridere laddove si esce da quel compagno abituale della paura che è la solitudine, tornando a parlare serenamente con se stessi e il mondo che ci circonda.
Necessaria è la modificazione del proprio atteggiamento rispetto alla vita, perché solo così cresciamo interiormente; deragliare e aver paura è anche bello , spinge all'azione e ci fa uscire dal grigiore della routine e ci fa riempire l'animo di nuove cose che possano poi colmare il vuoto della paura che scompare.
Il testo della Chiara Franci è molto interessante per diverse connesse motivazioni, a partire dall'attualità del tema, perché risulta che sempre più alto è il numero di coloro che fanno uso di psicofarmaci, passando attraverso la percezione che abbiamo a che fare con un esperta del settore, per arrivare alla piacevolezza delle stile che tratta in modo passionale il tema e cerca di risolverlo con una modalità rassicurante. Fare della propria fragilità un punto di forza è il messaggio che arriva forte e pungente da questo volumetto edito dalla Psiconline Edizioni.